La storia di Meridiana

LA STORIA - EUROFLY

Alisarda si espande

 Nel 1978  ad Alisarda fu assegnata in concessione la rotta Cagliari-Milano -Cagliari; la capacità organizzativa e operativa della Compagnia era in pratica raddoppiata grazie anche al potenziamento della flotta con due DC9-32. I collegamenti furono estesi anche in Europa con voli da e per la Sardegna da Ginevra, Zurigo, Parigi, Francoforte e Düsseldorf.

Negli anni successivi il traffico passeggeri ha fatto registrare una continua crescita e Alisarda decise ulteriori investimenti. Nel 1981 i due DC9-14 furono sostituiti da tre DC9- 51 a 139 posti;

Nel 1983 i DC9-32 furono sostituiti da due modernissimi MD- 82 a 172 posti.

Nel 1987 con una flotta composta da tre DC9-51 e tre MD-82, con 1.015.000 passeggeri trasportati, fu superata per la prima volta la soglia del milione.

Nel 1988 fu celebrato il venticinquesimo anniversario di attività con l'acquisizione del quarto MD-82 e l'attivazione del nuovo servizio Verona-Catania-Verona.

Nel 1989 fu resa operativa la Geasar S.p .A. (Gestione Aeroporti Sardi), la società che gestisce l'aeroporto di Olbia-Costa Smeralda e della quale la Compagnia , attualmente, detiene il 79,79% del capitale; nel frattempo aumenta la flotta con l'arrivo del quinto MD-82 e di altri tre DC9-51.

Nel 1990, Alisarda ottenne le autorizzazioni per operare voli di linea sulle rotte da Roma per Milano-M alpensa, Venezia, Palermo e Catania e da Verona per Napoli e Palermo; i passeggeri trasportati quell'anno furono 1.547.290.

Nel 1991, la flotta Alisarda si arricchì di un sesto MD-82 e di tre BAe146-200. Il 3 maggio l'Assemblea Straordinaria degli Azionisti, tenuto conto della nuova realtà che vedeva la Società impegnata in ambito europeo, deliberò il cambiamento della ragione sociale in Meridiana S.p.A.. Fu rinnovata anche l'immagine grafica adottando il nuovo simbolo societario.